Pancalli “Strepitoso segno di carattere, per Campoccio al suo esordio”. Stasera Lanfri, Maspero, Caironi e Contrafatto in diretta su Raisport

E’ il Tenente Colonnello Giuseppe Campoccio, del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa, a infilare al collo la prima medaglia iridata a Londra 2017, dove da venerdì sono in corso i Mondiali di atletica leggera IPC. Il trentino, nel getto del peso F33, realizza non la sua migliore misura, ma quella che gli vale un formidabile bronzo con 9.60, al terzo tentativo, dopo due nulli e tanta emozione per l’esordio internazionale. Troppo lontano l’algerino Kamel Kardjena con 10.43 al secondo tentativo e il tedesco Daniel Scheil, medaglia d’argento con 10.36. E dire che il PB di Capoccio, 10.42 (agli scorsi Open Championships di Rieti), vale quanto l’oro iridato.

 

Pancalli: “Abbiamo aperto le danze, con questo formidabile bronzo mondiale di Giuseppe Campoccio, tanto più prezioso perché arriva all’esordio mondiale del militare trentino. Il Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa non finisce di riservarci sorprese, forte dei suoi grandi atleti. E sono sicuro che non è finita qui, ti aspettiamo nel lancio del disco mercoledì, Giuseppe, dove ci auguriamo dimostrerai analoga stoffa da campione e grande carattere. Ora incrociamo le dita per i 100m e 400m di stasera, ragazzi faccio il tifo per voi!”.

 

Leggi l’articolo completo su fispes.it

2018-01-10T18:07:27+00:00