Seconda giornata di gare a Berlino (Germania) degli Europei paralimpici atletica leggera e day-2 in cui sono stati 7 gli atleti azzurri ad esibirsi nel programma odierno. Andiamo dunque a raccontarvi le loro gesta.

Grandioso Giuseppe Campoccio, nel lancio del peso categoria F33. Originario di un paese vicino Bolzano, ma vissuto a Cassino (Frosinone) dal 1996, era in odore di medaglia fin dalla vigilia, avendo ottenuto il bronzo iridato l’anno scorso ai Mondiali dì Londra e occupando quest’anno il primo posto del ranking mondiale. Nell’atto conclusivo odierno, Campoccio si è aggiudicato l’oro continentale con la misura di 11.17 a precedere il croato Deni Cerni (10.10) e il polacco Michal Glab (9.57). Non conquista invece il podio Diego Castoldi nei 200 metri T53. L’italiano è quarto (29″86) nella gara in cui ha prevalso la coppia francese composta da Pierre Fairbank (26.92 record dei campionati) e da Nicolas Brignone (27″65). Bronzo per il britannico Jomni Moatez (29″06).

Articolo completo su OASPORT.IT

 

2018-08-21T22:16:48+00:00